Genova, Capoluogo della Liguria, è una città dai mille volti, ricca di storia, di bellezza, di cultura.
Il Petrarca, la definì "superba per gli uomini e per le mura" e questo soprannome le è rimasto incollato addosso nel tempo tanto che, ancora oggi, la città e i suoi cittadini un po’ si vantano, sotto sotto, di questa definizione.

“Città verticale”, Genova si sviluppa fra il mare e la collina, in un saliscendi continuo, spesso intricato e intrigante, di strade, stradine, scalinate e “crêuze”, le tipiche mattonate genovesi. La Superba non si svela al viaggiatore con un colpo d’occhio se non arrivando dal mare (come racconta una nota canzone di Ivano Fossati,) distesa com’è lungo la costa, a levante e a ponente, ma anche nelle due valli, Polcevera e Bisagno, che portano la città verso il suo entroterra.

È in questa città così particolare e unica che possiamo seguire le vicende della vita di Giorgio Parodi, aviatore, imprenditore e militare, fu un grande appassionato di volo e di motociclette e, il 15 marzo 2021 fondò a Genova, insieme all'amico Carlo Guzzi, la prestigiosa azienda motociclistica Moto Guzzi. Giorgio Parodi era nato a Venezia nel 1897 e morì a Genova il 18 agosto del 1955. Fu veterano della Prima guerra mondiale, e poi ufficiale pilota (non di carriera) fino al termine della seconda guerra mondiale. Più volte richiamato in servizio ricevette cinque Medaglie d'argento e una di Bronzo. 

back to: GP, seguendo l'aquila

  I LUOGHI -  ITINERARIO 1 - Giorgio Parodi a Genova  -  ITINERARIO 2 - Passeggiando con Giorgio